Forex

Il mercato del Forex è stato fondato nel 1971, quando i fluttuanti tassi di cambio hanno cominciato a materializzarsi.

Il Forex non è un mercato centralizzato, come ad esempio i mercati azionari, è possibile effettuare trading online semplicemente dal proprio telefono o dallo smartphone. Il Mercato dei cambi, comunemente indicato come FOREX, è un luogo comune in cui banche, investitori e speculatori scambiano la moneta da una valuta all’altra.

Tendenzialmente, vengono scambiate le principali valute: dollaro USA, sterlina inglese, yen giapponese, eurodollaro e franco svizzero. È il più grande mercato azionario del mondo infatti vengono scambiati circa 2 miliardi di $ al giorno. È aperto 24 ore al giorno e sette giorni alla settimana.

Chi opera nel forex? Tutti operano nel forex, a partire dall’uomo di mezz’età che ha perso il lavoro e vuole cercare di creare una nuova strada, agli investitori delle grandi multinazionali.

La storia del forex

Il forex è una costante fondamentale per l’economia: dal forex non dipendono solo i guadagni degli investitori, bensì il funzionamento dell’intera economica mondiale.

Scoprire la storia del forex vuol dire comprendere al meglio questo mercato.

Tempi antichi

Nei tempi più antichi la moneta non esisteva: gli scambi avvenivano esclusivamente attraverso il baratto.
Il baratto però era troppo limitante: ecco perché nel giro di pochissimo tempo gli uomini sfruttavano il valore dei metalli preziosi come merce di scambio.

I metalli erano facili da trasportare e da gestire rispetto ad un qualsiasi oggetto scambiato attraverso la forma del baratto. Le prime monete nacquero quando i re mesopotamici imposero un sigillo per constatare l’effettiva validità della moneta.

È proprio da qui in poi che inizia la vera storia della moneta, che si trasformò svariate volte per diventare quella che oggi tutti conosciamo.

Medioevo

Dopo la caduta dell’impero romano si assistette ad un crollo del commercio internazionale. I famosi anni bui del Medioevo erano caratterizzati da un’assenza del mercato: ognuno produceva i beni di cui aveva bisogno. Ad un certo punto l’economica si riprese e con essa anche gli scambi valutari.

Il problema era costituito dal grande numero di individui che pretendevano il diritto di battere moneta. Una sottospecie di forex in cui venivano scambiate migliaia di valute caratterizzate da monete più o meno forti.

Età moderna

Nell’età moderna la moneta si evolve ancora: nascono le banche centrali e la carta moneta. La carta era ancor più semplice da trasportare rispetto a grandi quantità di oro e di argento.

In un primo momento la carta moneta veniva stampata sia dalle banche centrali che dagli istituti di credito privati. In Italia ce ne erano 6, ma all’inizio del ‘900 questo portò ad una serie di truffe e scandali di ogni genere.

Ben presto si arrivo ad un’importante decisione: le banconote non potevano essere cambiare in oro ma dovevano essere obbligatoriamente accettate.

Accordo Bretton Woods

Nel 1944 le principali monete mondiali entrano a far parte di un sistema monetario stabile, basato sul dollaro. In pratica il dollaro americano era la valuta principale per gli scambi monetari mondiali.

In questo periodo anche i più grandi investitori del forex non riuscivano a guadagnare: il prezzo di cambio oscillava troppo poco per permettere un sostanziale guadagno di denaro.

Tutto cambiò quando gli Stati Uniti dovettero emettere dollari in grandissima quantità per finanziare la guerra in Vietnam.

Forex Attuale

Ed ecco dunque che le banche centrali di molti paesi hanno iniziato a chiedere di cambiare i dollari per oro. Questo spinse il presidente Nixon a dichiarare la fine del sistema di Bretton Woods e della convertibilità in oro del dollaro.

Tuttavia il dollaro rimase sempre la principale moneta degli scambi mondiali, ma con una sola differenza: il prezzo oscillava liberamente in base alla situazione finanziaria dei singoli stati. Ecco dunque la nascita del Forex.

Il forex online

Il forex è cambiato nuovamente quando sono nati i primi broker online che permettono a investitori privati di operare online, direttamente dal divano della propria abitazione. Basta semplicemente un tablet, un computer oppure un telefono per interagire con il più grande mercato al mondo.

I vantaggi del forex online sono molti:

  • Si investe sulle quote in tempo reale
  • Le negoziazioni sono istantanea
  • Esecuzione rapida ed efficiente delle offerte
  • Costi di transazione bassi
  • Risultato guadagno/perdita in tempo reale
  • Accesso completo alle informazioni di mercato

Investi con criterio il tuo capitale, con le giuste strategie porterai a casa alti profitti con pochi rischi.
Non aspettarti, però, che la vita di un Trader del Forex sia tutta rose e fiori! No, la vita di un trader è fatta di sacrifici, anni di studi e tanta esperienza.  Non esistono guadagni facili e immediati.